48 Ore a Portland

Pubblicata il 29 marzo 2016

State pensando a prenotare un ostello a Portland? Avete proprio ragione, è una delle città americane più belle ed incredibilmente ospitale per i viaggiatori zaino in spalla.  Laura Harker, assistente editore presso lo Slow Berlin, ci è appena stata. Le abbiamo chiesto alcuni suggerimenti per un intenso e divertente fine settimana.

Portland, la più grande città dell' Oregon, è conosciuta per essere un paradiso per il pensiero liberale, gli hipsters e le distillerie indipendenti. La zona centrale piena di ostelli della gioventù è molto compatta e completamente pedonale, e la città offre inoltre uno dei migliori sistemi pubblici di trasporto, il che significa che potrete andare in giro e visitare tutto anche se avete appena due giorni di tempo. 

Primo Giorno

Mattino: Iniziate la prima giornata con una buona dose di zuccheri presso il famoso  Voodoo Doughnuts nella città vecchia. Questa panetteria aperta 24 ore ha spesso lunghe code fuori dalla porta anche al mattino presto. L'eclettica decorazione è super dolce come i doughnuts zuccherati in vetrina, che vanno dal semplice buttermilk bar doughnuts fino alle opzioni super ripiene coperte di cereali. 

Ostelli e Alberghi - Voodoo Doughnut
© Copyrights: Kenny Louie

Durante il giorno: Per smaltire la calorie, dirigetevi verso le sponde del fiume Willamette. Situato nel lungofiume Tom McCall Waterfront Park, il Portland Saturday Market si svolge tutti i fine settimana ed espone prodotti locali provenienti da alcuni dei migliori artigiani del NordOvest. L'intrattenimento di strada cattura le folle, diversi locali offrono cibo a prezzi convenienti. Dopo tutto, vedere i punti principali e i suoni della città passeggiando lungo il fiume Willamette ed attrversare il ponte presso Hawthorne e Steel Bridges, è un lusso lungo ben tre miglia.

Ostelli e Alberghi - Il ponte Hawthorne
© Copyrights: Stuart Seeger

Sera: Pok Pok è una delle migliori opzioni per la cena. Il suo ristorante nel quartiere Sud Est ha una notevole atmosfera da cibo di strada Thai. Se vi dimenticate di prenotare, aspettatevi una lunga coda, ma potete sempre passarla provando il sorprendente saporito aceto nel Whisky Soda Lounge del ristorante. 

Secondo giorno:

Mattino:  Iniziate il secondo giorno con un pieno di caffina nel Case Study Coffee in downtown e quindi dirigetevi verso il Powell’s City of Books conosciuto in tutto il mondo. La più grande libreria indipendente del mondo, Powell’s Books’, occupa un intero edificio tra Downtown e il quartiere the Pearl. E' possibile far scorrere le ore semplicemente dando un'occhiata ai tre piani di tomi, periodici e libri, specialmente se vi fermate vicino alla caffetteria che serve il caffè di uno dei principali produttori di Portland, il World Cup Coffee.

Ostelli e Alberghi - La città dei Libri di Powell
© Copyrights: Peyri Herrera 

Durante il giorno: Saltate sul treno MAX e dirigetevi al Washington Park. Questo ampio parco urbano ospita l'Oregon Zoo oltre ad un giardino di rose colorate, due musei e dei giardini giapponesi molto famosi. Salite fino alla Pittock Mansion del parco per una visita guidata intorno al castello francesce costruito in stile rinascimentale o semplicemente per godere dell' eccezionale vista della città sottostante e fino alla montagne con le cime innevate del Cascade Range. 

Ostelli e Alberghi - I giardini giapponesi
© Copyrights: Paul VanDerWerf

Sera: Portland è seria per tutto quello che riguarda la birra artigianale prodotta localmente. Ci sono ben 58 distillerie nella città, per cui un goccetto serale in uno dei tanti pub-distilleria è un must. Gli appassionati potranno comprare "la tavola dell'assaggio" che consente di provare sei diversi tipo di birra per soli $8-13. Ecliptic Brewery del quartiere Sud Est è una delle novità nel panorama delle distillerie cittadine e serve curiosi assaggi come la loro birra mescolata insieme al succo di Pinot Nero.