Come farvi una buona dormita in un ostello

Pubblicata il 19 ottobre 2016

Ostelli e Alberghi - Buon sonno notturno in un Ostello

Condividere una camerata in un ostello in centro città? Ecco cosa bisogna fare per riuscire a farvi una buona dormita nonostante ciò che i vostri compagni zaino spalla stiano facendo...

1. Prendete una camera privata (o quasi privata)

E' piuttosto ovvio che le camere private vi diano più controllo sui rumori, sull'illuminazione e così via anche se, a meno che non siate riusciti a trovare un ostello con pareti insonorizzate, sentirete comunque quello che sta succedendo fuori della vostra stanza. Stare in privato è molto meno costoso di quello che potete pensare, soprattutto se scegliete un ostello meno centrale o vi organizzate iniseme ai vostri amici per prenotare una stanza di dimensioni medie con un bagno all'interno. In sostanza, se il sonno è veramente importante per voi, non prenotate subito il posto letto più economico che potete trovare, valutate il vostro budget e le tariffe dell'ostello e vedete cosa potete realisticamente permettervi. 

2. Attrezzatevi bene

Cosa fate quando provate a dormire durante un volo notturno? Afferrate il kit di cortesia e tirate fuori i tappi per le orecchie e la maschera per coprire gli occhi. Fate la stessa cosa nel dormitorio. Se sapete di avere un sonno leggero ma non potete permettervi una camera privata, assicuratevi di avere con voi dei tappi per le orecchie riutilizzabili prima di partire per il vostro viaggio. Questo è molto meno fastidisio rispetto a cercare sempre i tappi usa e getta in schiuma o silicone. Per quanto riguarda la maschera per coprire gli occhi, avete tenuta quella del volo, ovviamente...

3. Create una buona routine

‘Routine’ suona come una sentenza di morte per un viaggio zaino in spalla. Ma qui non stiamo parlando di ogni singola notte, ma solo di quelle in cui non siete fuori a divertirvi e volete recuperare un pò di sonno. Fatevi una doccia prima di coricarvi; preparatevi una tisana di erbe o una cioccolata calda (senza caffeina ovviamente); sdraiatevi e leggete qualcosa in tranquilità per un oretta. Insomma, fate qualsiasi cosa che possa funzionare.

4. Rendete il posto come vostro

Alcuni viaggiatori possono dormire praticamente in ogni posto provvisto di materasso, ma se voi soffrite d'insonnia, allora alcuni confort tipici della vostra casa potrebbero aiutarvi. Fate tutto il possibile per rendere il vostro spazio letto come familiare, ordinate i vostri libri contro il muro, legate delle perline o delle sciarpe intorno alla struttura del letto...abbiamo anche visto viaggiatori decorare il proprio letto con loro peluche preferiti. Dunque, fate tutto il neccessario che possa funzionare per voi. Potete anche appendere delle foto alla parete vicino al letto, ma fate attenzione, attaccandole, di non lasciare macchie o segni sulle pareti del dormitorio.    

5. Siete convincenti

I dormitori negli ostelli sono spazi condivisi, e gli spazi condivisi vogliono dire trattative. Fate amicizia con i vostri compagni di stanza e provate ad essere premurosi con loro, scoprirete che potrebbero essere disposti a concedervi un pò di pace e tranquillità se lo chiedete gentilmente (o fermamente). Semplicemente non soffocate le altre persone con un sacco di domande non appena arrivate!