Cinque passi per una vacanza indimenticabile per il Capodanno 2016-17

Pubblicata il 22 aprile 2016

Ostelli e Alberghi - La vigilia del Nuovo Anno

 

Se la notte di Capodanno nella vostra città è stata un fiasco completo, non siete da soli. Il problema legato al fare la festa più importante dell'anno nella zona della vostra città è che non potete veramente staccare dalle normali abitudini. Molto spesso vi troverete a fare le solite cose che fate durante il fine settimana, ma solo in modo più esagerato e più a lungo. Questo non è proprio lo scenario ideale per la notte che guarda al futuro. 

I viaggiatori appassionati vi diranno che le loro più memorabili feste di Capodanno sono state in viaggio. Nuovi orizzonti al posto dei luoghi famigliari, nuove tradizioni al posto delle solite vecchie canzoni e giochi, libertà e nuove possibilità al posto dell'orrore dell'imminente giorno di ritorno al lavoro. 

Purtroppo acchiappare un ostello per il Capodanno è una dura impresa. Quindi vi consigliamo di iniziare la pianificazione per la notte del Capodanno 2016-2017 già da adesso. Potrebbe farvi sentire poco spontanei, ma sarete contenti quando il prossimo 31 di Dicembre arriverà... 

1. Fate una lunga lista inizale

Questa è la parte più divertente. Buttatevi in un enorme brainstorming per il viaggio. Senza riflettere troppo, senza ripensarci, basta soltanto scrivere un posto qualsiasi dove vi piacerebbe andare, un posto qualsiasi che avete già visitato e dove volete tornarci ancora, un posto dove i vostri compagni di viaggio e i vostri scrittori di viaggio prefertiti vi hanno consigliato. Non pensate proprio al Capodanno in questa fase; questo verrà dopo.

2. Lasciate che la lista venga assimilata bene

Lasciate la lista da parte per un pò. Sappiamo bene che questo passo non sembra veramente un passo, ma fa davvero la differenza. Se provate a perfezionare subito la vostra lista iniziale, la vostra testa incomincerà a scoppiare. Tornate alla vita di tutti i giorni per un pò. Adesso che siete sintonizzati sulle destinazione della vostra lista, incomincerete a notarle da tutte le parti, nel giornale, alla radio, nel mezzo delle chiaccherate in caffetteria. Alcune destinazioni inizieranno a spiccare rispetto ad altre. OK: adesso siete pronti per fare una lista ristretta.

3. Organizzare!

Adesso incominciate ad organizzare. E' necessario pensare ad alcuni aspetti pratici in questa fase, e un buon metodo è quello di ordinare le destanazioni rimanenti per prezzo. Verificate quanto vi possono costare i voli e il pernottamento e dividete la lista in tre cattegorie "Molto sotto il budget", "Convenienti" e "Sopra il budget". (Riccordatevi di verificare i prezzi per il pernottamento per il periodo del Capodanno. Molto probabilmente il costo sarà superiore rispetto ai prezzi standard. Ignorate la categoria "Sopra il budget", ma non eliminatela definitivamente, ma tenetela da parte per ispirarvi per i vostri futuri viaggi.

4. Sondate le possibilità di divertimento per il Capodanno

La vostra prossima mossa è quella di classificare le due categorie rimanenti, in modo da trovarvi con la scelta migliore di ognuna di esse. Per fare questo, potete fare delle ricerche più approfondite su cosa propone ogni destinazione per il Capodanno. Enormi feste di strada? Incontri tranquilli sulla spiaggia? Fuochi d'artificio? Musica dal vivo? E' una specie di atto di equilibrio, sapete già che tipo di feteggiamenti si addicono meglio a voi, e quindi non perdete troppo tempo su questo. Nello stesso tempo, non volete fare ciò che fate normalmente a casa. Assicuratevi che qualsiasi sia la destinazione, il posto vi possa offire anche atmosfera e sapore locali oltre alla possibilità di esplorare. 

5. PRENOTATE PRENOTATE PRENOTATE PRENOTATE 

Il primo passo era di non rifletterci troppo. Il passo numero cinque è lo stesso. Una volta che avete fatto la vostra scelta, andate avanti e prenotate. Soffermarsi troppo vi farà perdere il momento buono, e anche peggio, troverete che tutti gli ostelli sono già pieni. 

Una nota finale: se volete che i vostri amici vengano con voi, coinvolgeteli per tempo (appena dopo il passo numero uno). Altrimenti potete trovarvi nella situazione di dover ripensare ad alcune cose troppo tardi nel processo. 

In bocca al lupo per la vostra pianificazione!